Luglio ’44: Re Giorgio VI visita le truppe nel Chianti. La Rievocazione

2 months fa scritto da
img

Re Giorgio VI si recò in visita alle truppe dell’VIII armata impegnate nella Campagna d’Italia. Nel luglio 1944, le truppe alleate dopo Roma stavano risalendo la penisola verso Firenze. Tra le tappe del tour del Re d’Inghilterra a supporto delle truppe ci fu anche Radda in Chianti. Ed è qui che l’associazione Gotica Pistoiese ha voluto organizzare una rievocazione di quell’evento, 77 anni dopo. Un evento a invito, nel rispetto delle normative anti covid, dove il rispetto della conformità delle uniformi è il requisito essenziale per portare al giorno d’oggi una fotografia a colori di quello che accadde a fine luglio del ’44.

I fatti della storia

Brigadier Inglis saluta Re George VI durante la visita del re alle truppe neozelandesi . Foto di George Kay circa 26 July 1944, durante l'avanzata verso Firenze. (National Library of New Zealand)

Il generale Lindsay Merrit Inglis saluta Re Giorgio VI durante la sua visita alle truppe neozelandesi. Foto di George Kay scattata il 26 luglio 1944, durante l’avanzata verso Firenze. (National Library of New Zealand)

Dopo la battaglia di Cassino e la presa di Roma, nell’estate del 1944 gli alleati si preparavano a prendere Firenze e successivamente a sfondare la linea Gotica sull’ultimo serio ostacolo naturale rappresentato dall’Appennino Tosco-Emiliano. Tra la fine di giugno e luglio ci furono combattimenti violenti, a cavallo tra Umbria e Toscana; i tedeschi in ritirata non esitarono a mettere in atto rappresaglie e ogni tipo di azione sfruttando il territorio pur di rallentare l’avanzata dei anglo americani, che avevano spostato anche qualche reparto dal fronte italiano per la nuova offensiva nel sud della Francia. E’ in questo contesto che Re Giorgio VI decise di pianificare la visita in Italia. Re Giorgio VI, prese parte in modo attivo ad entrambe le guerre mondiali; si rifiutò di lasciare Londra nel momento in cui i bombardamenti si fecero intensi, riuscendo così ha trasmettere un immagine di sicurezza e a tenere unità la nazione e la coalizione di governo, risultando in definitiva uno dei più sinceri sostenitori di Churchill. Durante la sua visita, partita da Napoli e dagli incrociatori della Royal Navy alla fonda davanti al porto partenopeo, Re Giorgio VI passò dall’Umbria dove nominò cavaliere il generale Oliver Leese, comandante dell’VIII armata, che aveva guidato gli uomini nella battaglia di Cassino e li avrebbe guidati poi anche all’assalto della linea Gotica. Successivamente incontrò anche le truppe polacche, sudafricane e neozelandesi impegnate nei vari settori del fronte. Queste ultime in particolare stavano spingendo coi sudafricani per arrivare a Firenze e battere sul tempo gli americani ai quali era stata invece assegnata l’avanzata sulla costa del Tirreno.

George VI nomina cavaliere il generale Leese (IWM)

Re Giorgio VI nomina cavaliere il generale Leese (IWM)

La Rievocazione

Ho visto un re, rievocazione Gotica Pistoiese

Ho visto un re, rievocazione Gotica Pistoiese

Gotica Pistoiese ha organizzato l’evento in due giorni, il 24 e 25 luglio prossimi con un programma fitto di eventi che riporterà Radda in Chianti a quei giorni del 1944, con tanto di posti di guardia agli ingressi della città, picchetto e punto comando nel palazzo comunale. La sera del sabato 24 luglio alle 21, ci sarà un concerto di musica operistica. Ma a partire dalle 17, con l’arrivo della colonna di mezzi che avrà a Bordo il Re, comincerà il display. La domenica mattina poi, appuntamento con l’investitura a cavaliere del generale Leese. La manifestazione è promossa in collaborazione con il comune di Radda in Chianti; in prospettiva c’è l’obiettivo di proseguire nell’avanzata attraverso il Chianti delle truppe inglesi e British Commonwealth che poi entrarono a Firenze dopo aspri combattimenti tra San Casciano e Scandicci. Quello di Radda è un punto di partenza per la memoria di fatti storici che hanno segnato in maniera indelebile questo territorio collinare di pregio a sud di Firenze. Per i soldati neozelandesi in particolare, la battaglia tra San Casciano, San Michele a Torri, Scandicci e successivamente le rive dell’Arno tra l’area del Pignone (attuale ponte alla Vittoria) e Ugnano, ha rappresentato e rappresenta ancora uno degli episodi più importanti nella partecipazione dei Kiwi alla seconda guerra mondiale. Sulle vie Cassia e Volterrana si alternarono anche sudafricani, indiani e tutte le truppe che ricadevano nell’VIII armata. Il display organizzato da Gotica Pistoiese, sarà come un viaggio nel tempo per gli appassionati di storia e per tutti coloro che parteciperanno. Lontano dalle logiche del raduno, più attenzione alle uniformi e ai fatti della storia.

visita di Re Giorgio VI in Italia (IWM)

La visita di Re Giorgio VI in Italia (IWM)

Shares 0
Article Tags:
Article Categories:
Rievocazioni
img

Comments are closed.

0 Shares
Share
Tweet