Eager Lion, esercitazione in Giordania per le forze armate

1 month fa scritto da
img

Eager Lion 19 è il nome dell’esercitazione che ha coinvolto le forze armate italiane e quelle di altri 25 paesi coinvolti nelle dinamiche del Medio Oriente.

Tra gli obiettivi più importanti della partecipazione delle Forze Armate italiane all’esercitazione, quello di accrescere l’interoperabilità con le nazioni partecipanti, di migliorare la capacità di rispondere ed eseguire un piano di difesa attraverso un rapido “build-up” di coalizione, in stretto coordinamento con organizzazioni governative e non governative civili giordane, nonché di sviluppare la capacità di reagire a una minaccia ibrida attraverso operazioni antiterrorismo.

La Eager Lion 19, che è inserita nel Programma delle Esercitazioni Nazionali (PEN), è iniziata il 25 agosto e ha visto le Forze Armate Italiane partecipare con un team interforze costituito da unità dell’ Esercito Italiano, della Marina Militare e dell’Aeronautica Militare.

L’Esercito ha rischierato una Compagnia del Reggimento Lagunari e un team di Forze Speciali basato su personale del 4° Reggimento Alpini Paracadutisti e del 185° Reggimento paracadutisti RAO (Ricognizione Acquisizione Obiettivi). La Marina Militare ha presentato una Compagnia del 1° Rgt San Marco, mentre per l’Aeronautica Militare era presente un Team Joint Terminal Attack Controller (JTAC) e un Aviation Staff Officer.

Inoltre nella Training Odience figuravano due Ufficiali del Joint Force HQ, Comando proiettabile del COI, inseriti in una Combined Joint Task Force (CJTF) per partecipare alla Command Post Exercise (CPX).

In totale hanno preso parte all’esercitazione 178 militari italiani, rischierati in diversi siti addestrativi, con al seguito mezzi e materiali.

(fotogallery dello Stato Maggiore della Difesa)

Shares 0
Article Tags:
Article Categories:
Missioni internazionali
img

Comments are closed.

0 Shares
Share
Tweet