La guerra illustrata di Victor Lundy

4 weeks fa scritto da
img

Victor A. Lundy aveva 21 anni quando andò in guerra. Prima di diventare un architetto di fama internazionale, come tanti altri giovani della sua generazione, prese parte alla seconda guerra mondiale. E raccontò la sua esperienza nel modo a lui più congeniale: il disegno.

Gli schizzi di guerra di Victor Lundy; war sketchbooks (Library of Congress)

(Library of Congress)

Si era arruolato a 19 anni nel Programma di addestramento speciale dell’esercito con il sogno di aiutare a ricostruire l’Europa del dopoguerra. Non si sarebbe mai aspettato di finire sulle spiagge della Normandia in tempo per il D-Day. Lundy era in forza 26ª Divisione di Fanteria degli Stati Uniti nel 1944, e per tutto il periodo in cui servì sotto le armi non smise mai di disegnare.

Molti anni dopo, diventato uno tra i più famosi architetti americano, donò il suo diario di guerra per immagini, in tutto 158 disegni a matita, alla Biblioteca del Congresso. Disegnava su quaderni a spirale, tascabili. Alcuni di questi taccuini sono andati perduti, otto sono rimasti in collezione. Raccontano eventi, fatti e ritratti disegnati a matita da maggio a novembre del 1944: dall’addestramento  a For Jackson Carolina fino ai vivaci ritratti della prima linea in Francia. Lundy racconta: “Per me, il disegno è un po ‘sinonimo di pensiero”.

Il diario di guerra è uno degli strumenti più utilizzati dai soldati di ogni tempo per descrivere le loro emozioni durante il periodo bellico. Alcuni di questi sono diventati bestseller mondiali, altri hanno ispirato film o serie tv di grandissimo successo. I disegni di Lundy hanno il fascino della ‘presa diretta’, con il chiaroscuro dello schizzo a matita a rendere ancor più affascinante il tutto

Victor Lundy dopo la guerra è diventato uno dei più illustri rappresentanti della scuola modernista nell’architettura statunitense. Fu uno dei leader della Sarasota School of Architecture. Il suo Warm Mineral Springs Motel, al di fuori di Warm Mineral Springs, in Florida, è elencato nel National Register of Historic Places. È stato premiato dallo Smithsonian nel suo 90 ° compleanno nel 2013.

(le foto della gallery sono della Library of Congress)

Article Tags:
Article Categories:
Seconda guerra
img

Comments are closed.

51 Shares
Share51
Tweet