Col Moschin, nuovi brevettati al 9° reggimento

2 months fa scritto da
Consegna del brevetto per gli incursori del nono reggimento Col Moschin (foto esercito italiano)
img

Si è svolta, presso la Base Addestramento Incursori (BAI) di Marina di Pisa (Pisa) del 9° Reggimento d’Assalto Paracadutisti “Col Moschin”, la cerimonia di consegna del Brevetto da Incursore per gli allievi del Reparto Addestramento Forze Speciali (RAFOS) che hanno portato a termine l’impegnativo iter formativo.

Consegna del brevetto per gli incursori del nono reggimento Col Moschin (foto esercito italiano)

(foto Esercito italiano)

Alla presenza del Comandante del Comando delle Forze Speciali dell’Esercito, Generale di Brigata Ivan Caruso, del Comandante di Reggimento, Colonnello Giuliano Angelucci, del Medagliere e dei soci dell’Associazione Nazionale Incursori Esercito (A.N.I.E.), gli allievi, hanno ricevuto la patch del brevetto ed  il pugnale da Ardito, entrando a pieno titolo nei ranghi degli Incursori e andando a rinforzare le fila del Battaglione d’Assalto.

I valori del ‘Nono’

Consegna del brevetto per gli incursori del nono reggimento Col Moschin (foto esercito italiano)

(foto Esercito italiano)

La cerimonia, iniziata con l’alzabandiera presso la B.A.I. e con un aviolancio effettuato con la Tecnica della caduta libera, si è conclusa con il rituale incontro che vede affiancati i vecchi Incursori dell’A.N.I.E. ai neo brevettati Incursori, a testimonianza  del forte legame e senso di appartenenza che da sempre unisce gli uomini del “Nono” Reggimento.

Consegna del brevetto per gli incursori del nono reggimento Col Moschin (foto esercito italiano)

(foto Esercito italiano)

L’iter da Incursore dura circa due anni e vede gli aspiranti impegnati nel corso Operatore Basico per Operazioni Speciali (OBOS), il corso Combattimento per Incursori, il corso Combattimento Avanzato per Incursori ed a seguire i corsi di mobilità ambientale (Basico di Alpinismo, Basico di Sci, Corso Caduta Libera Militare e corso di Mobilità Anfibia per Incursori).

La percentuale di successo è di circa il 10%, possono accedervi Ufficiali,  Marescialli,  Sergenti, Volontari in Servizio Permanente (VSP),Volontari in Ferma Prefissata di quattro anni (VFP4) e da quest’anno è possibile anche per i Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) attraverso un percorso a loro dedicato. L’accesso all’iter è regolato da appositi bandi interni alla Forza Armata che sanciscono i requisiti ed il calendario delle prove da sostenere.

Article Tags:
Article Categories:
Terra
img

Comments are closed.

4 Shares
Share4
Tweet

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi