Folgore: in Libano corso anti IED per le truppe locali

8 months fa scritto da
Caschi blu italiani in Libano missione Unifil (foto Stato Maggiore Difesa)
img

Corso anti IED per le truppe libanesi, ci pensano i soldati italiani della missione Unifil. Il corso si è tenuto a Shama presso il Comando del Settore Ovest della missione Onu a guida italiana. Al lavoro i parà della Brigata  Folgore. Si è trattato del primo corso di C-IED Awareness (lotta agli ordigni improvvisati) a favore delle Forze Armate libanesi.

Caschi blu italiani in Libano missione Unifil (foto Stato Maggiore Difesa)

(foto Stato Maggiore Difesa)

Gli istruttori del Combat Support Battalion, su base 8° Reggimento Guastatori Paracadutisti, con il supporto degli assetti cinofili del Centro Veterinario Militare, hanno condotto l’attività sviluppandola con fasi teorico-pratiche con lo scopo di formare i militari libanesi nel delicato settore degli ordigni esplosivi improvvisati e di quelli inesplosi.

Nozioni di base anti IED dai parà della Folgore

Caschi blu italiani in Libano missione Unifil (foto Stato Maggiore Difesa)

(foto Stato Maggiore Difesa)

Nello specifico, gli istruttori del Combat Support Battalion hanno fornito ai frequentatori le nozioni di base per riuscire a riconoscere il munizionamento regolamentare e le procedure da adottare in presenza di ordigni inesplosi (UXOs) o ordigni improvvisati esplosivi (IEDs) al fine di ridurre il rischio per le forze che  operano sul terreno e per saper gestire eventuali incidenti.

L’attività operativa, che rientra nel bacino delle operazioni condotte quotidianamente insieme alle Forze Armate libanesi, è stata particolarmente apprezzata poiché mirata ad incrementare ulteriormente il livello tecnico professionale dell’apparato preposto a garantire la sicurezza nel sud del Libano nel rispetto delle Risoluzioni 1701 e 2373 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Caschi blu italiani in Libano missione Unifil (foto Stato Maggiore Difesa)

(foto Stato Maggiore Difesa)

Nell’ambito della missione Onu in libano, il Combat Support Battalion è l’unità che garantisce il supporto alle forze di manovra assicurando unità per la bonifica degli ordigni, il contrasto alla minaccia chimica, biologica, radioattiva e nucleare (CBRN) e le comunicazioni per il contingente italiano e per tutte le nazioni operanti nel Sector West di UNIFIL.

Article Tags:
Article Categories:
Missioni internazionali
img

Comments are closed.

8 Shares
Share8
Tweet