Future soldiers: i nuovi equipaggiamenti dell’Us Army

8 months fa scritto da
il sistema integrato di protezione dell'Us Army (foto Us Army)
img

L’esercito americano punta a modernizzare le sue dotazioni. Dopo l’introduzione del multicam come mimetismo base si passa all’equipaggiamento di sostanza.

L’elmetto

il nuovo casco US ARMY (foto Us Army)

(foto Us Army)

Per l’immediato c’è un nuovo elmetto che sarà consegnato a breve ai militari. L’Esercito ha siglato il contratto di produzione per il nuovo elmo che ha un peso ridotto del 22% rispetto a quello attuale, a parità di protezione. Il casco di seconda generazione sarà prodotto in Vermont dalla Revision Military, azienda nota anche per la produzione degli occhiali da battaglia in grado di difendere gli occhi anche da piccole schegge. Una commessa record da 98 milioni di dollari permetterà all’azienda di rifornire i reparti dell’esercito con i nuovi elmetti per i prossimi cinque anni. Il nuovo elmetto è realizzato in polietilene ad altissimo peso molecolare, un materiale più leggero del kevlar (con il quale sono prodotti i caschi attualmente in dotazione), ma ugualmente resistente. Può fermare colpi di pistola da 9 millimetri e diverse schegge di granata. La differenza di peso tra il nuovo ACH e l’attuale casco dipende ovviamente dalle dimensioni. Ma nella taglia più comune, la grande, il nuovo pesa 1,1 kg, 300 grammi in meno dell’attuale

Il sistema integrato di protezione

il sistema integrato di protezione dell'Us Army (foto Us Army)

(foto Us Army)

Entro il 2020, i militari avranno anche un nuovo assetto da utilizzare per l’autoprotezione. Diranno addio all’attuale giubbotto antiproiettile, amato e odiato per il suo peso (circa 11 chili), per sostituirlo con un nuovo sistema integrato. Sarà totalmente avveniristico. E sarà abbinato con nuovo elmo dotato di mentoniera e una piastra balistica che potrà essere attaccata sopra il casco base.

Il sistema integrato di protezione si chiama TEP (torso and extremis protection system) e comprende un giubbotto modulare, una combat shirt ignifuga integrata con inserti balistici su collo e deltoidi, la protezione del bacino e un cinturone in grado di togliere il peso dalle spalle del soldato. Con il Tep il soldato può uscire in battaglia con il pieno della protezione, oppure indossare una ‘armatura leggera’ per le missioni che richiedono più agilità.

Accanto al nuovo casco, simile a quello da motociclista ci sono anche la maschera-visore, che scurisce con la semplice pressione di un interruttore, grazie a moduli LCD cristallo liquido che aderiscono alle lenti. Così garantiranno non solo protezione dai colpi, ma anche sicurezza, visto che non sarà necessario indossare sotto occhiali da sole.

Article Categories:
Equipaggiamenti
img

Comments are closed.

7 Shares
Share7
Tweet

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi