Brindisi hub per gli aiuti dell’Onu

9 months fa scritto da
img

E’ uno degli snodi mondiali per le operazioni internazionali umanitarie e di peace keaping. All’aeroporto di Brindisi sono operativi due gli enti delle Nazioni Unite che si occupano di aiuti internazionali: il centro UNGSC – United Nations Global Service Center unico e di primaria importanza e quello gestito dal Programma Alimentare Mondiale UNHRD – United Nations Humanitarian Response Depot.

I compiti derivanti dagli accordi con queste realtà internazionali, quali ad esempio la difesa delle istallazioni e del personale o anche la manutenzione straordinaria delle infrastrutture, sono propri del Distaccamento dell’Aeronautica militare operante all’aeroporto brindisino, che in aggiunta, fornisce supporto logistico–amministrativo agli altri enti di Forza Armata presenti sul territorio.

Un altro compito affidato al Distaccamento riguarda l’ATOC (Air Terminal Operation Center) che garantisce la gestione a terra dei velivoli in transito nell’ambito delle aree di manovra e la predisposizione, l’organizzazione, l’esecuzione e controllo dei servizi di carico /scarico e di imbarco/sbarco per gli aerei militari e cargo impiegati per trasporti tattici e strategici di personale, mezzi e materiali sia per le necessità della Difesa, sia a supporto delle organizzazioni ONU in ambito aeroportuale. In particolare, il Centro Servizi Globale delle Nazioni Unite (UNGSC) è stato concepito per essere un “sistema logistico flessibile” in grado di fornire supporto alle missioni field support to PK OPS (Peace Keeping Operations) in senso globale, mentre la Base di Pronto Intervento Umanitario (UNHRD) ha il compito inviare i primi soccorsi di emergenza per assistere le popolazioni di paesi colpiti da disastri naturali o emergenze complesse, aumentando la capacità di risposta della comunità umanitaria internazionale.

Il Distaccamento è stato inserito nel network delle Basi italiane per le operazioni EATC (European Air Transport Command), primo comando multinazionale europeo con sede ad Eindhoven (NL), dedicato al Trasporto Tattico e Strategico e al Rifornimento delle sette nazioni aderenti. Nello specifico, l’ATOC di Brindisi è collegato nel sistema di Comando e controllo del Comando Europeo, in linea con l’intendimento della Forza Armata di potenziare le capacità operative ATOC presso Brindisi a livello multi-nazionale. Il Distaccamento Aeroportuale di Brindisi, grazie anche alla sua ubicazione strategica, nel tempo ha ospitato rischieramenti di velivoli nell’ambito di operazioni nazionali ed internazionali, tra cui velivoli spagnoli, svedesi, tedeschi, estoni, finlandesi, islandesi, maltesi, francesi, polacchi, e lituani che hanno operato per l’Agenzia Frontex. Il Distaccamento fornisce inoltre il Servizio Meteorologico: ha in gestione alcune radioassistenze essenziali per l’operatività dell’aeroporto civile di Brindisi ed è la base alternata per i velivoli del 61° Stormo di Galatina (LE) e del 36° Stormo di Gioia del Colle (BA).

Le peculiarità del Distaccamento Aeroportuale, tra le quali il sorprendente clima internazionale, le dimensioni in termini di estensione ed in termini di personale nazionale ed internazionale operante, la caratteristica di essere l’unico Ente di Forza Armata ad ospitare due grandi Organizzazioni delle Nazioni Unite, e di essere inserito nel contesto di comando e controllo Europeo dell’EATC, ne fanno una realtà altamente qualificata e di grandi potenzialità operative e logistiche a supporto delle Forze Armate Nazionali, Internazionali e dell’ONU. Nel mese di febbraio 2017 il personale brindisino fornirà un significativo contributo all’attività della Guardia Costiera lettone, nell’ambito del rischieramento connesso all’operazione “Aeneas Patrol Flights”, che prevede l’impiego di un velivolo per la sorveglianza marittima “Britten-Norman” della “Latvia Border Guard” – Guardia Costiera lettone. L’attività – autorizzata dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica – è finalizzata al pattugliamento marittimo del basso Adriatico nell’ambito dell’operazione “Aeneas Patrol Flights”, gestita dall’Agenzia Europea “Frontex”, di cui l’Italia è uno dei Paesi membri. Il supporto del Distaccamento Aeroportuale di Brindisi sarà fornito fino al 28 Febbraio 2017.

(gallery foto Aeronautica Militare)

Article Tags:
Article Categories:
Cielo · Missioni internazionali · Primo piano
img

Comments are closed.

5 Shares
Share5
Tweet

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi