Stealth su quattro ruote, l’Us Army prova l’idrogeno

10 months fa scritto da
Mezzo Idrogeno
img
Mezzo Idrogeno Us Army

(foto Us Army)

In una situazione di combattimento, l’ultima cosa che un soldato vuole fare è rivelare la sua posizione al nemico. Ma c’è una nuova tecnologia che l’esercito americano sta studiando per impieghi sul campo. Il veicolo elettrico ZH2 a idrogeno fuel-cell promette di fornire la capacità stealth per interventi in battaglia. Si tratta di una una versione modificata della Chevy Colorado, equipaggiata con una cella a combustibile a idrogeno e trazione elettrica. Il progetto è stato ingegnerizzato in pochi mesi di lavoro, e sarà testato da soldati in campo entro la fine dell’anno.

ZH2 è furtivo; si annuncia come un mezzo rivoluzionario per l’impiego tattico. Il suo motore non produce fumo, rumori, odori o firma termica. GM ha sviluppato il veicolo e le tecnologie associate. I vantaggi per i soldati sono svariati. Il mezzo ha coppia elevata e avrà di serie pneumatici da 37 pollici per affrontare senza problemi terreni accidentati e ripidi. La cella combustibile a idrogeno può produrre circa sette litri all’ora di acqua potabile. Quando il veicolo non è in movimento, può generare 25 kilowatt di potenza in continua o 50 di picco. Sul paraurti anteriore è montato un verricello.

L’esercito Usa sta testando il veicolo, che è il frutto degli oltre due miliardi di dollari spesi da General Motors in ricerca sulle celle a combustibile nell’ultimo decennio. Il ruolo dell’esercito sarà quello di testare e valutare il veicolo in condizioni di campo del mondo reale nel corso dei prossimi mesi

COME FUNZIONA

Mezzo Idrogeno Us Army

(foto Us Army)

Il veicolo è spinto dall’energia elettrica. Ma l’energia non arriva dalle batterie come avviene oggi per la maggioranza delle auto elettriche. Viene generata invece da idrogeno altamente compresso che viene immesso nel veicolo da una reazione elettrochimica. Come uno dei due elementi che compongono l’acqua (l’altro è ossigeno), l’idrogeno è ovviamente disponibile. Ma quello per auto trazione non è esattamente gratuito. Ci vuole un sacco di energia elettrica per separare il forte legame tra idrogeno e ossigeno. Questa energia potrebbe derivare anche da fonti rinnovabili come l’eolica o solare. L’alto costo di produzione di idrogeno non è l’unico fattore di complicazione; un altro è la mancanza di stazioni di rifornimento di idrogeno. Un altro costo riguarda il motore a celle a combustibile idrogeno stesso. Pile a celle a combustibile sotto il cofano convertono l’idrogeno e aria in energia elettrica utilizzabile. Negli accumulatori ci sono piastre e membrane rivestite con platino. Nel prototipo ZH2, ci sono circa 80 grammi di platino, che costano migliaia di dollari. Ma negli ultimi mesi, gli sviluppatori sono riusciti ridurre quella quantità di platino fino a soli 10 grammi necessarie per produrre un veicolo.

Mezzo idrogeno Us Army

 (foto Us Army)

Le prestazioni dello ZH2 sono impressionanti per un veicolo prodotto così rapidamente. Per esempio, la cella a combustibile produce da 80 a 90 kilowatt di potenza e, quando viene aggiunta una batteria tampone, quasi 130 kilowatt. L’autonomia è di 240 chilometri, ma è ovvio che si tratta di un prototipo. I mezzi che entreranno in produzione avranno un’autonomia sicuramente maggiore.

L’esecito americano utilizza già veicoli di questo tipo GM Equinox, per la mobilità in alcune Basi. La differenza è che lo ZH2 sarà il primo veicolo per uso tattico. Sarà un test durissimo per il mezzo, guidato fuori strada in modo aggressivo da soldati, che forniranno il loro feedback nudo e crudo. IN più sul mezzo ci sono delle scatole nere che consentiranno di ottenere dati oggettivi. Collaudatori metteranno il veicolo in strada a Fort Bragg, North Carolina; Fort Carson, Colorado; Fort Benning, in Georgia; la base dei Marines di Quantico, North Carolina.

Article Tags:
Article Categories:
Armamenti · Esteri · Mezzi
img

Comments are closed.

5 Shares
Share5
Tweet

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi