Beretta addio, l’esercito Usa sceglie la Sig Sauer

2 years fa scritto da
Soldato USA spara con M9
img
SIG SAUER P320

La Sig Sauer P320

Beretta Addio. Dopo 22 anni l’esercito americano ha annunciato che la nuova pistola di ordinanza dei suoi soldati sarà la Sig Sauer modulare ‘SIG P320 prodotta in New Hampshire della elvetica Schweizerische Industrie Gesellschaft e della tedesca Sauer & Sohn. La nuova pistola andrà a sostituire progressivamente le ancora estremamente valide italiane Beretta M9, l’arma dei G.I. americani sin dal 1985, che prese all’epoca il posto della celebre Colt 1911. Il contratto ha un valore totale di 580 milioni di dollari, ha riferito l’Us Army e riguarda pistole, munizioni e caricatori. Battute dalla Sig Sauer non solo Beretta, ma anche Smith & Wesson e Glock. Le prime Sig Sauer, apparse anche nell’ultimo film di 007 Spectre, saranno consegnate ai militari Usa nel corso del 2017. La gara era stata indetta nel 2011. Anche se la Beretta M9 era l’arma di ordinanza dell’esercito Usa, alcuni reparti hanno utilizzato nel tempo anche altre pistole, inclusa la Sig Sauer, in operazioni speciali. I berretti verdi usano regolarmente Glock 9mm, così come dallo scorso anno fanno i marines delle Spec Ops. I Navy Seals utilizzano generalmente le Sig Sauer P226 e occasionalmente le calibro 45 Heckler & Koch’s HK45C.

La P320 è un’arma innovativa, componibile, che può essere assemblata in quattro differenti versioni; è possibile cambiare anche le guancette, in modo da personalizzare anche l’impugnatura. Il calibro è variabile dallo standard nato 9mm fino al 40 o 45. Può montare un’ottica reflex. La possibilità di cambiare il calibro della pistola, rende l’arma versatile e favorisce l’impiego di tutti i reparti. Il costo al dettaglio della serie P320 va dai 597 dollari dei modelli base, fino agli 830 del modello Tacops Carry, superpistola con caricatore da 21 colpi.

Article Tags:
Article Categories:
Armamenti · Esteri · Sistemi d'arma
img

Comments are closed.

18 Shares
Share18
Tweet